Home Cucina Depuratori d'Acqua I 3 migliori depuratori d’acqua per casa

I 3 migliori depuratori d’acqua per casa

La scelta del migliore tra i depuratori d’acqua per casa è diventata ormai difficile, anche a causa di una diffusa disinformazione che dilaga allo scopo di spingerti ad acquistare il modello più costoso o a farti tornare sui tuoi passi e a consumare acqua imbottigliata. Esistono molti interessi contrapposti, da una parte quelli dei produttori, venditori e installatori di impianti di depurazione e, dall’altra, quelli dei fornitori di acqua in bottiglia. Gli ultimi cercano di riguadagnare quote di mercato o di arrestare un’emorragia di profitti, crollati con la diffusione di questo metodo di raffinazione dell’acqua del rubinetto.

L’Italia è da troppo tempo un largo consumatore di acqua imbottigliata, tanto da meritare il primo posto in Europa, ma questo triste primato sta per essere interrotto grazie alla consapevolezza che l’acqua del rubinetto è da 1.000 a 3.000 volte più economica e spesso anche migliore di quella commercializzata. In un’economia domestica, il consumo di acqua confezionata incide molto se siamo costretti a usarla anche per bollire la pasta o lavare la frutta. Con l’uso dei depuratori d’acqua per casa possiamo risparmiare una somma di denaro considerevole.

Il primo consiglio che ti diamo è quello di non fare entrare mai in casa qualcuno con la scusa di analizzare la tua acqua, anche se gratuitamente, si tratta del tipico cavallo di Troia che serve a piazzare un impianto costosissimo che potresti acquistare per una cifra molto più bassa e senza canoni mensili di manutenzione. Se vuoi veramente effettuare un test della tua acqua e capire se ti serve realmente un impianto di depurazione, puoi acquistare, con pochi euro, un analizzatore di acqua domestico. Più avanti ti spiegheremo cosa fare prima di acquistare un sistema di depurazione e ti consiglieremo i migliori depuratori d’acqua per casa.

Come analizzare acqua del rubinetto

Prima di bere l’acqua del tuo rubinetto devi essere sicuro che non contenga elementi disciolti pericolosi per la tua salute, non sempre sgorga una bevanda salubre e questo dipende da molti fattori. L’acquedotto che fornisce il servizio idrico deve, per legge, analizzare periodicamente l’acqua e rilasciare ai consumatori una certificazione di potabilità. Il più delle volte è così, ma sarebbe meglio accertarsene consultando il sito del tuo Comune o quello dell’azienda idrica che eroga il servizio.

Anche in presenza di questa certificazione non è detto che l’acqua sia buona da bere, perché durante il tragitto verso la tua casa attraversa molte condutture e si deposita nel serbatoio domestico e condominiale. Durante il percorso, potrebbe caricarsi eccessivamente di metalli, alghe, minerali e sedimenti che non vanno ingeriti.

Anche la clorazione, se da una parte elimina alghe, virus e batteri, dall’altra conferisce sapore e odore sgradevoli. Anche dopo aver lasciato evaporare il cloro, i suoi residui (trialometani) rimangono disciolti e determinano un fastidioso retrogusto. Altra cosa che non è possibile eliminare senza una buona filtrazione e la presenza di sodio e calcio in eccesso che conferiscono un cattivo sapore alla tua acqua e danneggiano gli elettrodomestici.

Quindi, se la tua acqua è potabile, puoi procedere alla seguenti prove:

  • Osserva la tua acqua in controluce per vedere se è cristallina.
  • Annusala per scoprire quanto cloro è ancora disciolto.
  • Analizza i filtri del tuoi rubinetto (areatori rompigetto) per verificare la presenza di sedimenti.
  • Versa l’acqua su di un panno bianco a fibra molto fitta. Se si annerisce vuol dire che l’acqua e sedimentosa.
  • Acquista un tester per analizzare l'acqua del rubinetto, ti aiuterà a capire se l’acqua è buona da bere.
  • Infine, potresti assaggiare l’acqua per capire se il sapore è adatto al tuo palato. Non basta sapere che l’acqua è potabile, deve essere anche piacevole bere un bel bicchiere d’acqua senza provare disgusto.

Depuratori d’acqua per casa, quali scegliere

Se un di questi test non dovesse riuscire, allora avrai bisogno di un depuratore d’acqua domestico e la scelta dipenderà dalle informazioni che hai ricavato dalle prove eseguite in precedenza. In particolare, dovrai prestare attenzione alla durezza dell’acqua che indica la quantità di ioni di calcio e magnesio disciolti in essa e attivarti per portarli ad un livello accettabile.

In Italia, la durezza dell’acqua viene generalmente espressa in gradi francesi (°f o °fH) dove un grado rappresenta 10 mg di carbonato di calcio (CaCO3) per litro di acqua e questo valore dovrebbe essere di 10°f circa.

Fonte: CedricBLN

Il depuratore a osmosi inversa non è il solo sistema di filtrazione capace di ridurre la durezza dell’acqua, anche un buon sistema di filtrazione con resine a scambio ionico è capace di eliminare dall’acqua quantità eccessive di calcio e magnesio, restituendole dolcezza e gusto. L’osmosi inversa ha un tale potere di filtrazione (iperfiltrazione) che elimina quasi tutti i minerali disciolti fino a portare il valore della durezza a 0,1°f circa e, pertanto, l’acqua risulterebbe fin troppo dolce perché priva di calcio, sodio e magnesio.

Infatti, i migliori depuratori d’acqua per casa a osmosi inversa sono dotati di un re-mineralizzatore che ripristina la quantità di sali che è andata eliminata durante il processo osmotico. La presenza di questo mineralizzatore è fondamentale per regolare e impostare il gusto ideale che non ti farà affatto rimpiangere le costose acque imbottigliate.

Nella scelta del depuratore d’acqua domestico devi considerare, non solo il potere filtrante, ma anche il prezzo e con un terzo della spesa potresti raggiungere il risultato desiderato. Inoltre, i costi di installazione e manutenzione di un depuratore a osmosi sono superiori a quelli di un sistema a microfiltrazione.

Se sei ancora indeciso sul tipo di impianto da acquistare, consulta la nostra guida “depuratore acqua, come funziona e quale scegliere” e poi potrai continuare con i nostri suggerimenti e procedere all’acquisto.

Migliore impianto di microfiltrazione acqua

Se le tua scelta è caduta su un impianto a microfiltrazione, probabilmente hai fatto la scelta migliore. Grazie a questo sistema di filtraggio potrai rimuovere tutte le impurità presenti nell’acqua e restituirle il sapore originario, precedente al trattamento di clorazione. I migliori depuratori d’acqua per casa hanno anche dei filtri composti da resine a scambio ionico che riescono a ridurre drasticamente la durezza dell’acqua e donarle un’ottimo sapore.

Tra tutti i depuratori a microfiltrazione, abbiamo selezionato quello che sta riscuotendo i maggiori consensi e ha soddisfatto migliaia di persone in Italia. Si tratta del sistema del Kit Everpure 4C della Everpure, che ha un costo molto contenuto e può essere installato in casa anche senza l’ausilio di un idraulico.

Depuratore Acqua Kit Everpure 4C completo di Kit installazione

Il Filtro Everpure 4C è conforme al D.M. n° 174 del 06/04/2004 e al D.M. n°25 del 07/02/2012 del Ministero della Salute e filtra le particelle in sospensioni presenti nell’acqua fino a 0,5 micron.

Grazie ai carboni attivi rimuove cloro, fibre d’amianto, cisti di giardia, cryptosporidio, microrganisimi, sedimenti, sporcizia, mufa ed alghe, permettendo di bere acqua potabile senza odori e sapori sgradevoli.

Grazie ad un unico filtro multi-stadio, questo depuratore produce circa 11.300 litri di acqua prima di sostituire la cartuccia. Per questo motivo si consiglia di installare un contatore di litri / tempo per tenere sotto controllo l’usura del filtro.

L’Everpure Kit 4C è composto da:

  • Filtro Everpure 4C,
  • Testa Everpure QL2B
  • Rubinetto a cigno 1 via
  • N.02 Terminali diritti John Guest 1/4″ Tubo 3/8″ filettato
  • Kit Raccordi Installazione Presa Acqua
  • N.01 Raccordo maschio-femmina 1/2″ con foro per la valvola a sfera con maniglia nera
  • N.01 Valvola a sfera con maniglia nera 1/4″
  • N.01 Terminale diritto John Guest 1/4″ x 1/4″
  • Tubo John Guest in polietilene 1/4″ mt. 3,00

Inoltre, hai la possibilità di scegliere il rubinetto tra 3 tipi durante l’acquisto.

Migliore impianto di ultrafiltrazione acqua

Depuratore Acqua Profine Gold Small Kit Installazione Sotto Lavello Micro Filtrazione 0,1 Micron Antibatterico.

L’acqua potabile non clorata è solitamente quella che proviene da un pozzo privato e, nonostante fuoriesca fresca e pura, potrebbe trasportare alghe, virus, funghi e batteri raccolti durante il trasporto verso la tua abitazione o attività di ristorazione. Un impianto di microfiltrazione potrebbe trattenere solo solidi sospesi, funghi, batteri e alghe, mentre eventuali virus resterebbero nella tua acqua. Solo gli impianti di ultrafiltrazione sono in grado di rimuovere particelle così piccole e garantire l’originaria purezza e salubrità dall’acqua.

Il sistema che ti consigliamo è quello della Profine che ha le seguenti caratteristiche e un costo molto contenuto:

  • Conforme al DM 25/2012
  • Elimina odori e sapori sgradevoli
  • Riduce il cloro e i derivati organici (trialometani)
  • Impedisce il passaggio di batteri e virus con efficacia al 99,99999%
  • Usa una sola cartuccia in cui sono presenti tutti gli stadi di filtrazione
  • Puoi aggiungere altri filtri per l’eliminazione selettiva di altre sostanze, come arsenico, nitrati, calcare, perfluoroalchilici
  • La sostituzione della cartuccia è semplicissima e non necessita di utensili
  • Produce 3 litri di acqua al minuto (versione Small dell’impianto)
  • Il filtro si cambia dopo 7.000 litri di acqua
  • Richiede una pressione dell’acqua da 2 a 6 bar (normale pressione domestica)
  • La sua membrana di filtrazione ha dei pori di appena 0,1 μm
  • Dentro la cartuccia è presente un pre-filtro e un filtro a carboni attivi
  • Sono disponibili anche cartucce per bar, ristoranti e hotel da 5 e 7 litri per minuto che producono fino a 15.000 litri di acqua. Si consiglia di installare un contatore di litri / tempo per tenere sotto controllo l’usura del filtro.

Migliore impianto ad osmosi inversa per casa

PUR Booster Quick - Impianto osmosi a flusso diretto a 7 stadi + set filtri di ricambio

Il depuratore d’acqua per casa a osmosi inversa che ti consigliamo è il PUR Booster Quick 7 della PurWay. Si tratta di un sistema a 7 stadi di filtrazione che include anche un re-mineralizzatore, una cartuccia che ripristina i minerali persi durante il processo di osmosi inversa. Il depuratore d’acqua a osmosi e dotato dei seguenti filtri:

  • 1° stadio: filtro sedimenti in polipropilene PP 10 µm “melt blown”
  • 2° stadio: carbone attivo granulare a cartuccia GAC ​​CARBON
  • 3° stadio: filtro carbone attivo CTO con blocco da 5 µm
  • 4° stadio: membrana iperfiltrante UF 0,02 µm
  • 5° stadio: membrana ad alte prestazioni 400 GPD, circa 1.500 litri al giorno
  • 6° stadio: filtro post-carbone T33 in linea attivato per sistemi di osmosi inversa
  • 7° stadio: filtro post-filtraggio in linea per rimineralizzazione per sistemi di osmosi inversa
  • Controllo computerizzato a LED
  • Produzione diretta di 1,1 litri al minuto
  • Sistema di filtro Twist-Change
  • Sistema di elettrovalvole
  • Raccordo di collegamento da 1/2 “pollici inclusi
  • Collegamento per risciacquo della membrana incluso
  • Rubinetto di acqua moderno con guarnizione in ceramica
  • Set di 6 filtri di ricambio completo senza membrana
  • Basso consumo di energia
  • Lavaggio manuale e automatico
  • Risparmio di acque reflue rispetto ai tradizionali sistemi di osmosi inversa
  • Alimentazione: CA 120-230 V / 50-60Hz / 80 W
  • Peso del dispositivo ca. 8,8 kg