Come scegliere una macchina da caffè espresso

macchina da caffè espresso

La macchina da caffè espresso sembra un’invenzione molto recente, ma in realtà ha oltre un secolo di storia ed è tutta italiana. Nel 1884 venne presentato un primo modello di macchina da caffè all’Esposizione Generale di Torino e ricevette la medaglia di bronzo per la migliore invenzione. L’inventore della macchina da caffè definito “istantaneo” fu Angelo Moriondo che grazie al meccanico Martina realizzò “La Brasiliana”, una macchina che non ebbe mai un grande successo e che venne ben presto superata da altre invenzioni.

Fu, infatti, Luigi Bezzera che nel 1901 brevettò un processo di preparazione del caffè diverso dal precedente che permetteva di produrre il caffè espresso. Questa macchina era la prima dotata del classico braccetto portafiltro ed aveva il medesimo funzionamento di quelle attuali. Nel 1902, Bezzera vendette il promettente brevetto a Desiderio Pavoni, fondatore di una piccola officina milanese che nel 1905 diventerà “La Pavoni S.p.A” che oggi appartiene al gruppo Smeg. In pochi anni nascerà e verrà commercializzata la Ideale che si affermerà molto rapidamente fino alla nascita della sua rivale (molto più curata esteticamente) inventata dal Pier Teresio Arduino nel 1910.

Le macchine a vapore di La Pavoni e Arduino erano presenti in tutte le caffetterie italiane e oltralpe ma seppur producendo un caffè espresso, il suo sapore era ancora molto diverso da quello attuale, molto amaro, dal retrogusto di bruciato e con una consistenza non cremosa. Solo grazie ai milanesi Achille Gaggia e Antonio Cremonese oggi possiamo gustare il caffè come quello che troviamo in tutti i bar d’Italia. Entrambi svilupparono un sistema che mandava l’acqua calda (non il vapore) attraverso il filtro, sfruttando la pressione di un pistone. Oggi è Achille Gaggia l’attuale detentore del brevetto della macchina da caffè espresso che gli fu venduto dalla vedova di Cremonese nel 1936.

Attualmente, il mercato mondiale, e quello italiano in particolare, è ricco di macchine da caffè professionali e domestiche di ogni tipo e la scelta del modello più adatto alle tue esigenze è diventata molto complessa. In questa guida cercheremo di condurti verso la scelta migliore e ti eviteremo alcuni comuni errori che solitamente si commettono. Ti proporremo i modelli migliori cercando di farti risparmiare sul prezzo di ogni singolo caffè, ma ottenendo sempre il gusto migliore come al bar.

Macchina da caffè espresso, quale scegliere

Anche se alcuni intenditori storceranno il naso, siamo sempre convinti che la scelta della migliore macchina da caffè sia sempre molto soggettiva e molto dipenda dalla disponibilità di denaro e dal tempo che vorrai dedicare alla sua preparazione.

Se sei un vero esperto del caffè, non lascerai nulla al caso e acquisterai le migliori miscele che macinerai con cura poco prima di averle dosate e ben compattate nel braccetto. Successivamente, controllerai il termostato e il barometro della macchina professionale e riscalderai la tazzina e, infine, erogherai il caffè verificando che esca con la classica forma a “coda di topo“. Non lascerai nulla al caso e verificherai l’umidità ambientale e la durezza dell’acqua che influiscono molto sulla perfezione del caffè.

Tutte queste operazioni e raccomandazioni richiedono molta esperienza e competenza e chi ama veramente il caffè impiega molto tempo a documentarsi e a preparare il suo rito quotidiano davanti alla tazzina.

Poi ci sono le persone che vogliono bere un buon caffè senza perdere troppo tempo e senza doversi recare presso il proprio bar di fiducia. In questi casi le macchine da caffè espresso domestiche rappresentano una valida alternativa a un prezzo decisamente basso.

L’italiano in media consuma circa 1,5 tazzine di caffè al giorno e questo ci porta ai vertici delle statistiche mondiali, tanto da far diventare l’Italia la “patria del caffè“. Pensa che l’80% di noi beve il caffè e il 50% non riesce a svegliarsi senza averne consumato almeno uno ogni mattina. Se prima in ogni casa c’era la caffettiera cubana (la classica moka) o quella napoletana, oggi capeggiano su ogni top della cucina le moderne macchine da caffè espresso delle seguenti tipologie:

  • a cialde;
  • a capsule;
  • automatica;
  • manuale.

Oltre a queste si possono trovale anche dei modelli ibridi, che producono un buon caffè con cialde e polvere, con caffè a grani e in polvere, con cappuccinatore, ecc. Sono tutti modelli nati da esigenze particolari di mercato, ma che non danno gli stessi risultati di una macchina da caffè espresso specializzata.

Si tratta principalmente delle classiche macchine da caffè manuali (con il braccetto) a cui hanno fornito degli adattatori per funzionare anche con le cialde oppure le automatiche che accettano anche il caffè in polvere.

Quelle nate per svolgere una sola funzione, invece, sono ottimizzate per produrre il caffè in un solo modo e sono tarate per svolgere quel compito in modo semplice e con dei risultati sorprendenti.

In questa guida ti mostreremo i pregi e i difetti di ogni tipo di macchina da caffè espresso per guidarti nella scelta di quello che fa più al caso tuo e dopo averlo individuato ti proporremo i migliori modelli che abbiamo testato. Per valutare ogni tecnica di produzione di caffè considereremo i seguenti parametri:

  • costo della macchina;
  • costo del caffè;
  • facilità d’uso;
  • facilità di manutenzione;
  • ingombro;
  • ecosostenibilità.

Le vecchie caffettiere da moka avevano molti vantaggi e avremmo dato il massimo dei voti a tutti questi indicatori.

  1. Costavano pochissimo e si tramandavano da genitori a figli, bastava cambiare la guarnizione in gomma e ripartivano a produrre caffè.
  2. Il caffè era acquistato ovunque e i più viziosi andavano in torrefazione o al bar a prendere la polvere migliore.
  3. Le caffettiere moka erano semplici da usare e le nostre nonne erano le più brave in questo. Inoltre, le si portava in campeggio o in spiaggia senza problemi.
  4. Bastava una sciacquata ed erano già pulite. Guai a rimuovere gli aloni dei precedenti caffè!
  5. Una volta usate andavano riposte dentro un vano della cucina dove si trovavano anche le caffettiere a 4, 6 o più tazze per quando si era in molti.
  6. Infine, duravano decenni ed esistevano i ricambi (valvola, filtro, guarnizione e braccetti) a poco prezzo. Una volta distrutte potevano essere riciclate nell’alluminio.

Ovviamente, il gusto del caffè non è paragonabile a quello del bar e per raggiungere quel livello di eccellenza si deve scegliere qualcosa di più moderno e tecnologico.

Macchina da caffè espresso automatica a grani

Costo della macchinaCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo
Costo del caffèCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo
Facilità d’usoCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo
Facilità di manutenzioneCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo
IngombroCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo
EcosostenibilitàCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo

La macchine da caffè espresso automatiche, del tipo All-In-One, hanno il grande pregio di avere pochi pulsanti per scegliere il tipo di caffè (lungo o corto), il numero di tazze da erogare e fanno tutto da sole. Il caffè a chicchi viene macinato e spostato nel vano filtro, lì avviene la compattazione e l’erogazione in tazza.

Sembra un’operazione molto simile a quella che avviene nei comuni distributori degli uffici o dei negozi solo che le operazioni di regolazione, pulizia, manutenzione e ricarica vengono fatte da un addetto che periodicamente visita e sistema la macchina.

Anche a casa, non basterà premere un pulsante per avere il caffè perché dopo un certo numero di tazzine si accenderà una spia che ti farà capire che quella è tutt’altro che una macchina automatica e che l’addetto alla manutenzione sei tu!

Dopo che avrai speso una grossa somma di denaro per acquistare una buona caffettiera automatica, ti toccherà procedere alla regolazione del macinacaffè, cioè la macinatura e la quantità di caffè da introdurre nel filtro e a riempire il serbatoio dei chicchi e dell’acqua.

Dopo aver sprecato diversi etti di caffè, riuscirai a trovare la giusta combinazione di granulometria, quantità di caffè e quantità di acqua necessaria per il caffè lungo e corto per poi capire che se cambi miscela dovrai ricominciare tutto d’accapo.

Per non parlare della manutenzione! La vaschetta di scarto della polvere va svuotata ogni 10-15 caffè e va lavata periodicamente per evitare delle muffe interne, così come tutto il corpo interno di erogazione che si sporca rapidamente.

Se quindi pensi di poterti svegliare al mattino e premere un pulsante per bere una buona tazza di caffè perché hai acquistato una macchina automatica, scordatelo! Ogni 10 caffè avrai un spia di manutenzione accesa che ti ricorderà che anche tu fai parte di quell’automatismo.

D’altro canto esistono dei pregi innegabili che sono legati al costo del caffè che è tra i più bassi in assoluto perché i grani hanno un prezzo inferiore alla polvere, alle cialde e alle capsule. Dopo i nostri test su questo tipo di macchinette da caffè espresso, la nostra scelta ricade sulle tre che hanno dato i migliori risultati e che hanno dei costi molto diversi tra loro e caratteristiche molto simili.

Macchina da caffè espresso manuale a polvere

Costo della macchinaCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo
Costo del caffèCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo
Facilità d’usoCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo
Facilità di manutenzioneCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo
IngombroCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo
EcosostenibilitàCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo

Questa soluzione è tra quelle ancora oggi più apprezzate dagli italiani e primeggia nelle vendite per diverse ragioni legate al costo per singola tazza e alla cremosità tipica del caffè da bar. A differenza delle macchinette monodose, che usano il caffè già porzionato, queste richiedono un minimo di esperienza nella quantità di polvere da utilizzare e nella compattazione.

La resa di queste macchinette dipende dalla “mano” di chi le usa e dopo qualche tentativo diventerai rapidamente un esperto, a patto di sceglierne una di buona qualità. Esistono dei modelli economici che spacciano per macchine per caffè espresso, ma che sono delle copie sbiadite delle vere macchine da caffè manuali. Quindi, ti consigliamo vivamente di non acquistarle nei supermercati quando trovi delle offerte vantaggiose e di farti consigliare da un esperto pagando qualcosa in più.

Le migliori macchine da caffè in polvere hanno una pressione di esercizio molto alta (circa 15 atm), ma puoi trovare dei modelli più performanti con una pressione di 18-19 bar che riescono ad erogare 2 caffè alla volta con il braccetto doppio. La pressione inferiore ai 15 bar può andare bene se usi 7g di caffè per una tazza soltanto, ma quando cercherai di aumentare la quantità di polvere potresti avere un’erogazione lenta e quel sapore di bruciato nel prodotto finale.

Anche la caldaia è molto importante e nelle migliori macchinette la trovi in acciaio o in ottone, mentre in quelle economiche è in alluminio. La caldaia in ottone è molto indicata nelle macchine da caffè professionali perché la temperatura ideale (95° C) viene raggiunta molto rapidamente e il serbatoio è più grande. La scelta di una caldaia in acciaio è una valida alternativa se ne fai un uso prevalentemente domestico.

Il braccetto è l’arcano di cui tutti ignorano l’importanza. Si tratta di un elemento che fa la differenza e che aiuta molto i neofiti. I modelli più costosi hanno il braccetto pressurizzato che rilascia il liquido solo quando all’interno del filtro è stata raggiunta la pressione ideale. Senza questo braccetto sarai costretto a regolare quantità e compattazione della polvere in modo da evitare la fuoriuscita troppo rapida del liquido.

La manutenzione è abbastanza semplice e si limita alla rimozione del filtro e al lavaggio sotto acqua corrente per ogni caffè erogato. Si deve anche attenzionare il livello dell’acqua nel serbatoio per evitare il pompaggio di aria nelle tubature, per questa ragione è meglio scegliere il modello che mostra il contenuto della vaschetta.

Anche gli spazi occupati non sono eccessivi, una macchinetta senza macinacaffè e cappuccinatore occupa poco spazio, ma si deve stare attenti a posizionarlo lontano da superfici porose perché la possibilità di sporcare intorno è molto alta.

Altra nota abbastanza positiva è il costo di queste macchinette, di gran lunga inferiore a quelle automatiche. Se vuoi comprarne una di buona qualità devi sborsare circa 80€ e ricercare le caratteristiche che ti abbiamo suggerito. Di seguito troverai le tre che ci hanno convinto per il loro costo e l’ottima resa in tazza.

Macchina da caffè espresso a cialde

Costo della macchinaCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo
Costo del caffèCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo
Facilità d’usoCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo
Facilità di manutenzioneCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo
IngombroCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo
EcosostenibilitàCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo

Non ti terremo sulle spine e ti annunciamo da subito che queste sono le macchine da caffè espresso che preferiamo in assoluto sia per uso domestico che per quello professionale. Infatti, sono molto diffuse nei ristoranti e negli uffici perché riescono ad erogare un gran numero di caffè in tempi molto rapidi, sporcando pochissimo.

Pur avendo dei costi più elevati di quelle a capsule, con le macchine da caffè a cialde il risparmio per ogni singolo caffè compenserà rapidamente la differenza nella spesa iniziale. Inoltre, nelle cialde viene immesso un quantitativo di polvere corretto (7-7,5g), mentre nelle capsule la quantità non supera i 5,5g. Per i veri cultori del caffè questo è imperdonabile perché da sempre in Italia la dose corretta di caffè corrisponde a circa 7g.

Altro elemento di peso sul piatto della bilancia è la totale compostabilità e atossicità dei materiali. Le cialde ESE 44 sono due sottili strati di cellulosa (carta) e non possono arrecare danno alla tua salute e all’ambiente, mentre alcune capsule sono in plastica o in alluminio e sono stati sollevati molti dubbi sugli effetti che potrebbero avere sulla salute. Inoltre, le capsule in alluminio rilasciano dei residui sul caffè, per non parlare del furano che viene sprigionato ad alte temperature.

Dato che sono molto facili da usare e da ripulire, sono molto apprezzate dai principianti e dai cultori del caffè che possono cambiare miscela senza dover regolare ogni volta la macchinetta, ma semplicemente inserendo il filtro ESE nel vano e premendo il pulsante quando l’indicatore della temperatura è spento.

Se vuoi davvero acquistarne una, però, devi scegliere i modelli semi-professionali che ti garantiscono una lunga durata negli anni e prestazioni di alto livello. Per guidarti, abbiamo recensito 5 macchine da caffè a cialde che consideriamo le migliori in commercio.

7%
MACCHINA CAFFE A CIALDE IN CARTA ESE 44MM FABER Slot Pro Total Inox +KIT MANUTENZIONE + 20 CIALDE...
Recensione Faber Slot Plast ✨la sfidante della Frog 🐸chi vince?🏆entrambe made in italy ma differenti
  • La Slot Pro Total Inox è la versione premium della Slot Inox ed è la sorella maggiore della più economica Faber Slot Plast (identica ma rivestita in plastica). Completamente cromata, anche nelle rifiniture, questa macchina per caffè in cialde di carta è audace e raffinata.
  • Dotata di un vano scalda-tazze nella parte superiore che può ospitare fino a 3 tazzine e di un gruppo vapore per un caffè schiumato facile e professionale, è rivolta ai consumatori più esigenti.
  • Resistente e affidabile, il suo design esalta le caratteristiche della Slot Inox rendendo la versione pro, tra le più eleganti del mercato.

Didiesse Frog Revolution Magica Emozione pack (Macchina da Caffè a Cialde + 60 capsule), 650 W,...
Recensione Frog Didiesse Macchina del caffè a cialde "Borbone" - Pro e Contro - PROMOSSA ma...
  • La Didiesse Frog Revolution Magica Emozione è tra le più potenti macchinette in commercio ad un prezzo davvero incredibile, capace di fare un ottimo caffè come al bar.
  • Termoblocco in alluminio.
  • Sistema di decalcificazione rapido.
  • Alloggio bottiglia acqua fino a 2 litri (anche di vetro).
  • Grazie all’alta pressione sulla cialda eroga un caffè come una macchina da bar.
  • Vaschetta di raccolta facile da svuotare e pulire.
  • Pulsanti intuitivi e contrassegnati da simboli di facile interpretazione.
  • Possibilità di installare anche delle tasche per zucchero e tazzine e palette.

Aroma Plus - Macchina caffe cialde carta ese 44mm (NERO) + 150 Cialde Emozioni Quotidiane
Recensione Aroma Plus 💍 punta di Diamante della gamma di Aroma macchine (sconto in descrizione)

L’Aroma Plus è la più piccola di Casa Aroma con soli 23cm di altezza. Garantisce la robustezza dell’acciaio e un’ottima erogazione del gruppo composto da: caldaia in alluminio, 2 siluri in ottone, pressa-cialda regolabile in ottone ed elettrovalvola.

Il serbatoio è in vetro da 700ml ed è possibile visionare il livello di acqua residuo per evitare il pompaggio a vuoto. Altro pregio è il consumo di energia di 480W, il più basso tra le macchine da caffè a cialda professionali.

MACCHINA CAFFÈ A CIALDE LA PICCOLA & PICCOLA + 18 CIALDE CAFFE' MUSETTI
LaPiccola E.S.E. kávovar
  • Oggi la macchina di qualità meno ingombrante presente sul mercato. Ideale da portare in viaggio (camper, imbarcazione, ecc.).
  • Il comodo cassettino raccogli gocce facilita le operazioni di pulizia.
  • Il caffè espresso estratto ha la stessa qualità di quello delle macchine professionali a cialde e la macchina ha un bassissimo consumo energetico.
  • È possibile collegarla ad una tanica, anche di grandi dimensioni, per carico acqua e ad una di scarico, in modo da preparare caffè senza sosta con il minimo ingombro possibile.
  • Dimensioni (AxLxP) 25 x 15 x 22 cm.
  • Peso 5 Kg.
  • Voltaggio 230 V / 50 HZ – 120 V / 60 HZ.
  • Potenza assorbita 500 W.
  • Serbatoio 1 litro.

Macchina da caffè in cialde compatta piccola LOLLINA Lollo Caffè con omaggio 40 cialde filtro...
Recensione LOLLINA di LOLLO Caffè! Fashion e colorata, ma come fa il caffè? unboxing e confronto!
  • Una macchina piccola e compatta, dalle linee squadrate ed avveniristiche, per caffè cremosi in cialda filtro carta da 44 mm.
  • Macchina a cialde a marchio Lollo Caffè e 40 cialde degustazione delle più amate miscele Lollo.
  • Le sue dimensioni ridotte la rendono una macchina adatta a tutti gli ambienti.
  • Serbatoio acqua in vetro.
  • Colori disponibili: bianco, rosso e nero, e altri in arrivo.

Macchina da caffè espresso a capsule

Costo della macchinaCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo
Costo del caffèCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo
Facilità d’usoCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo
Facilità di manutenzioneCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo
IngombroCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo
EcosostenibilitàCome scegliere una macchina da caffè espresso Articolo

Le macchine da caffè a capsule si stanno diffondendo molto rapidamente in Italia e all’estero per diverse ragioni. Innanzitutto, come è stato per la macchina da espresso e a cialde, la ragione del suo successo è legata al tempo che tutti noi abbiamo a disposizione per la colazione o per la pausa durante il lavoro.

Ma la vera ragione della sua affermazione è stata la condotta di una sapiente operazione di marketing che le ha fatte conoscere e apprezzare a livello globale, convincendoci che dentro quel piccolo involucro plastico o metallico fosse racchiusa tutta la sapienza di esperti baristi.

Anche il loro prezzo nasconde una scelta di mercato che funziona, quella di offrire una macchina da caffè a prezzi molto bassi (anche 20€) per poi lucrare sulla vendita di costose capsule per usarla. Abbiamo calcolato che alcuni caffè in capsula superano abbondantemente il costo di 60-70€ al kg che è una cifra sproporzionata per un prodotto che al massimo eguaglia il corrispondente a cialde.

Ma dietro a questi svantaggi esistono anche dei lati positivi che non possiamo ignorare e che la rendono comunque un prodotto estremamente valido. La varietà di capsule comprende anche delle bibite gustose che puoi degustare calde o fredde e che non possono essere erogate dalle altre macchine da caffè. Quindi, se ami cambiare il tuo modo di fare un break avrai una grande varietà di bevande ad un costo molto contenuto.

Inoltre, da alcuni anni sono presenti sul mercato le capsule compatibili che hanno strappato il monopolio ai produttori di macchine da caffè, facendo crollare rapidamente il prezzo. Si tratta di una buona notizia per noi consumatori e pessima per quelli che avevano previsto un lauto business sull’esclusiva nella vendita delle cartucce. Ovviamente, i produttori di macchinette e i rappresentanti ti sconsigliano l’uso di queste capsule di caffè compatibili, ma si tratta di un modesto e interessato tentativo di mantenere un guadagno sulle forniture.

La presenza di una macchina da caffe a cialde che permette anche la produzione di bevande è un’ottima scelta a casa o in ufficio e fa contenti anche quelli che non vogliono o non possono assumere caffeina. Ovviamente, non tutti i modelli hanno queste caratteristiche, quindi, se vuoi acquistarne uno che ti permetta l’uso di capsule compatibili e bevande di ogni tipo, ti consigliamo la Nescafé Dolce Gusto.

51%
Nescafé Dolce Gusto by Krups Mini Me - Macchina per Caffè Espresso e Altre Bevande, Automatica,...
💣 DOLCE GUSTO Guida all'Acquisto Macchina!☕ scopri le differenze tra le varie macchine del caffè 💰💸

La macchina del caffè in capsule Nescafé Dolce Gusto Mini Me di Krups crea caffè di qualità professionale con una crema spessa e vellutata, grazie al sistema ad alta pressione della macchina (fino a 15 bar).

Con la capsula sigillata ermeticamente, che preserva la freschezza del caffè, ti godrai tazze sempre ricche di aromi. Basta inserire una capsula, scegliere la dimensione della tua bevanda con la funzione “Play Select” automatica e creare le tue bevande perfette tra 30 creazioni di caffè possibili: espresso, cappuccino, latte macchiato, o anche cioccolata calda, e bevande fredde.

  • Dimensioni: 16x31x24 cm.
  • Serbatoio rimovibile da 0,8l.
  • Sistema di spegnimento automatico dopo 5 minuti di inutilizzo.
  • Sistema Thermoblock.

Clicca per votare l'articolo
[Totale: 6 Media: 5]

* In qualità di Affiliati Amazon riceviamo guadagni dagli acquisti idonei.