La Blattella o Blatta germanica

La Blattella (Blattella germanica)
Fonte: D. Sikes

 Scheda

NomeBlattella, Blatta germanica, Blatta fuochista, Blatta mangiapane
Lunghezza1,3-1,6 cm
ColoreMarrone chiaro
Numero mute:5-7
Tempo di maturazione40 gg
Ciclo vitale30 settimane
ooteche per ciclo vitale6-8
Uova per ooteca30-40
Tempo schiusa uova20 gg

Aspetto

La blattella germanica è la più piccola tra le blatte che si sono diffusa in Italia, arriva a misurare poco più di 1,5 cm. Ha una testa molto più piccola del corpo dotata di due lunghe antenne che usa come potenti ricettori di ostacoli e vibrazioni.

Il suo colore è marrone molto chiaro con dei riflessi rossicci. L’addome rappresenta la metà dell’intera massa corporea ed è diviso in settori. Nel dorso, invece, ci sono 2 tratti scuri sotto la testa e poi le ali che gli consentono di spiccare il volo.

Comportamento e curiosità

  • La blattella germanica preferisce gli ambienti caldi e umidi come la cucina o il bagno, Spesso lo trovi dietro gli elettrodomestici o dentro. Per scovarli dovrai spostare il forno, il frigo, la lavastoviglie, ecc., e all’interno troverai tracce della loro presenza.
  • Solitamente riempiono l’ambiente in cui vivono di escrementi ed esuvie (residui delle mute), ma anche di uova e ogni genere di residuo dal forte odore. Se percepisci un odore simile alla muffa, probabilmente hai delle blatte in casa.
  • Entrano in casa attraverso scatole e sacchetti, oppure camminando sotto la porta o attraverso le finestre aperte.
  • In casi eccezionali risalgono anche le tubature dello scarico per spuntare dal gabinetto o dalle pilette di lavabi o lavelli. Se vogliono entrare in casa, difficilmente potrai fermarli.
  • Pur possedendo le ali, questa specie di blatta non vola se non si sente a rischio. A differenza di altre latte che volano per raggiungere le aperture dei palazzi a grandi altezze, la blattella vola solo per brevi balzi o per attutire una caduta. Se abiti nei piani alti di un edificio, questa non entrerà volando ma camminando.
  • Possiede delle potenti ventose nelle zampe che le consentono di camminare tranquillamente sui vetri delle finestre e sui tetti. La maggior parte degli scarafaggi non hanno questa dote e possono solo percorrere le superfici ruvide verticali.
  • Si chiama anche blatta fuochista perché ama i locali caldi. I fuochisti sono gli addetti alle caldaie e si occupano di avviarle e alimentarle. Le caldaie a vapore generano un ambiente ideale per la sopravvivenza di questi insetti per temperatura e tasso di umidità. Per questa loro caratteristica sono state definite con quel soprannome.
  • È un insetto lucifugo, cioè fugge alla presenza di luce. Capiscono di sentirsi indifesi in un ambiente troppo illuminato e non riescono a vedere bene come al buio. Quando una luce viene accesa corrono costeggiando il battiscopa per orientarsi e trovare un luogo senza illuminazione. Se vedi queste blattelle in giro per la casa, hai un serio problema di infestazione e devi intervenire subito.
  • Nell’ambito della ristorazione viene chiamata “blatta del caffè” perché viene rinvenuta vicino a dentro la macchina del caffè. Vi è una ragione per questo comportamento, tra tutti gli elettrodomestici, quella macchina garantisce maggiore calore e umidità delle altre.
  • La blattella è chiamata anche mangiapane perché si nutre delle molliche che trova in cucina e nei ristoranti. In realtà è un essere onnivoro capace di cibarsi anche di sapone in casi di fame estrema.
escrementi-blatte
Fonte: NY State IPM Program at Cornell University

Alimentazione

Come abbiamo già accennato, la blattella germanica mangia ogni cosa, ma ha delle preferenze alimentari. Esistono diverse ricerche in merito per individuare quale esca usare per attirarli all’interno delle trappole o per avvelenarli.

Il cibo preferito per eccellenza è il dolce e tutto quello che contiene zuccheri ma non disdegna la carne e l’amido. Ecco una tabella riassuntiva:

Cosa mangiano gli scarafaggi

GlucosioFrutta, dolci, biscotti, cioccolato, caramelle
ProteineOgni tipo di carne, meglio se putrefatta o secca
Amido e carboidratiPane, pasta, farina, patate
Acquadevono bere frequentemente specie se si alimentano con i cibi secchi
DetersivoOgni detergente, anche solido
CollaNei casi estremi anche consuma anche collanti e adesivi
Suoi similiIn assenza di cibo, i soggetti più forti divorano i più deboli

Ciclo Biologico

Questa blatta vive per circa 200 giorni ma ha la caratteristica di essere molto prolifica. Una femmina è pronta a produrre uova già 40 giorni dopo la sua nascita e deposita circa 8 ooteche da cui verranno fuori circa 300 uova.

L’ooteca è un involucro protettivo che viene depositato che contiene circa 30-40 uova e che le preserva fino alla schiusa che avverrà in circa 20 giorni.

ooteca blatta orientalis
Fonte: Jean and Fred

Dopo la schiusa, le blatte subiranno da 5 a 7 mute (perdita dell’esoscheletro) fino a raggiungere la dimensione finale, quella adulta.

Malattie trasmesse dagli scarafaggi

Come per i topi, il numero di malattie trasmesse a l’uomo è uno dei grandi problemi legati alle infestazioni. L’altro grande problema e la contaminazione del cibo con cui vengono a contatto che deve essere necessariamente eliminato.

malattie trasmesse da scarafaggi