Cimici da letto, 10 rimedi naturali

FONTE: FLICKR

Se al tuo risveglio hai notato delle irritazioni cutanee puntiformi e hai continuamente prurito o sulle lenzuola trovi spesso macchioline di sangue, questi sono i sintomi del morso delle cimici da letto! Faresti bene ad adottare i rimedi, anche naturali, per eliminarle. Queste cimici da letto fortunatamente non volano, ma sono praticamente invisibili durante il giorno e pungono mentre dormiamo. Ti aiuteremo a riconoscerle e a eliminarle le cimici da letto con rimedi naturali.

Il problema delle cimici da letto (dette anche cimici dei letti) riguarda ormai tutti noi e non saranno le eccellenti condizioni igieniche a evitare la loro diffusione. Al contrario di quanto avviene con altri insetti, come gli scarafaggi, queste cimici da letto arrivano nella tua casa e si riproducono anche se la pulizia è accurata e maniacale. Inoltre, i soggetti più a rischio sono proprio quelli che viaggiano per il mondo, mentre quasi immuni sono le persone che non dormono in alberghi, tende, ecc.

Molti pensano che le cimici da letto si nascondano tra i capelli, ma il vero veicolo di diffusione è, solitamente, il bagaglio perché le cimici da letto si attaccano ai vestiti che ti porti dietro. Con qualche consiglio e controindicazione puoi evitare di trovare la tua casa infestata da questi ematofagi.

Cimici dei letti: la puntura

Alcuni sintomi ti danno la pressoché totale garanzia che la tua casa sia infestata dalla cimex lectularius e che devi prendere immediatamente provvedimenti per eradicarla.

Altri sintomi indicano, invece, la probabilità che l’infestazione sia di natura diversa da quella che pensi e necessita di ulteriori approfondimenti.

uova, esuvie ed escrementi di cimici da letto

1) Uova bianche

La presenza di uova nascoste in punti poco accessibili della camera da letto è un primo indizio della loro presenza. Facendo il cambio delle lenzuola o del copri-materasso, può succedere di trovare delle uova negli spigoli o nelle pieghe del materasso. Queste uova misurano circa 1 mm e sono bianche e a forma di chicco di riso.

2) Trovare escrementi

Trovare tracce di escrementi è un altro sintomo che dimostra che hai le cimici da letto (o le hai avute in passato). Le feci sono molto scure e puntiformi e si trovano in prossimità delle uova perché le cimici vivono, si accoppiano, defecano e muoiono nel loro rifugio.

3) Tracce di esuvie

Le esuvie sono le spoglie di un insetto che ha terminato la muta. Come per altri animali, anche le cimici da letto compiono la muta (perdono il rivestimento superficiale per rinnovarlo) e lo fanno per circa 5 volte durante la loro vita durante la maturazione. Se trovi questi piccoli gusci vuoti in giro, probabilmente hai le cimici del materasso in casa e queste sono quasi in età di accoppiamento.

4) Punture sul corpo

Le punture delle cimici da letto spesso possono essere confuse con quelle di altri insetti come la zanzara e presentano dei pomfi pruriginosi molto simili. La cimice dei letti solitamente morde la parte esposta della pelle e continua a ripetere la puntura finché non troverà un buon capillare da cui succhiare il sangue che le serve. I morsi verranno ripetuti seguendo un percorso che può essere rettilineo o curvilineo e la disposizione dei pomfi è un buon indizio anche se non è ancora una prova della presenza di queste cimici.

punture da cimici da letto

5) Macchie di sangue

Le macchie di sangue sono un altro indizio della presenza di cimici da letto. Trovare delle macchioline di sangue nelle lenzuola può anche significare che abbiamo inavvertitamente ucciso una zanzara o che abbiamo un perdita di sangue da qualche parte del corpo. Le cimici da letto succhiano il sangue in una quantità che può superare di 5 volte il loro peso e nella fase di ritorno alla loro tana sono goffe e gonfie, tanto da esplodere facilmente se intrappolate tra il nostro corpo e le lenzuola.

Cimici dei letti: i rimedi

In passato il rimedio principale era il DDT, ma nel 1972 è stato introdotto in Italia il divieto di vendita di questo potente insetticida, dati gli effetti cancerogeni sull’uomo e la nocività sulla flora e la fauna. Questo rimedio, seppure molto efficace, ha un impatto ambientale devastante e duraturo.

Anche le ditte di disinfestazione usano quasi sempre agenti altamente inquinanti. Attenzione, non ti stiamo sconsigliando di rivolgerti a questi specialisti, perché sanno fare bene il loro lavoro. Riusciranno sicuramente a eliminare le cimici da letto, ma probabilmente non lo faranno con i rimedi naturali.

Esistono numerose ditte di disinfestazione delle cimici da letto e, se pensi di chiamarne una, preparati a porre alcune domande dirette per sapere se usano rimedi naturali oppure prodotti chimici:

  • Chiedere preventivamente quali sono i prodotti che saranno utilizzati per sterminare le cimici da letto. Ricorda che questi prodotti resteranno nell’ambiente in cui dormi per lungo tempo e questo potrebbe impattare sulla salute tua e della tua famiglia.
  • Chiedi delle garanzie di buona riuscita dato che non sempre si riesce ad eliminare le cimici da materasso con un solo trattamento.

Inoltre, diffida da chi ti propone di “ozonizzare” le vostre camere da letto, perché l’uso dell’ozono è valido solo se usato ad altissima concentrazione (116 ppm) che sarebbe letale per qualunque essere si trovasse ad entrare per caso nella stanza. Inoltre, basterebbe anche una piccola perdita di tenuta dei sigilli della stanza per mettere a rischio le stanza circostanti.

Cimici dei letti: 10 rimedi naturali

Innanzitutto, sappiamo che le cimici entrano in casa nostra attraverso due vettori: o si annidano tra le valigie e i vestiti che abbiamo usato durante un viaggio o migrano dalla casa di un vicino alla tua.

Nel primo caso è molto semplice evitare di portarle in casa, basta svuotare le valigie fuori casa mettendo tutto dentro un sacco. Ciò che è lavabile potrai metterlo in lavatrice, il resto può essere riposto in freezer per almeno 12 ore.

Cimici da letto, 10 rimedi naturali 1
Fiore di Neem

Se invece, non hai potuto prevenire e ora vuoi eliminare in maniera naturale le cimici da letto, ti suggeriamo queste semplici tecniche per raggiungere il tuo obiettivo molto velocemente e facilmente:

1) Lavatrice ad almeno 55°

Lava tutto ciò che è lavabile in lavatrice con aceto a temperatura superiore ai 55°C. Apri ogni cassetto e armadio e riponi il contenuto da trattare in sacchi di plastica che sigillerai durante il percorso dalla stanza alla lavatrice. L’aceto da solo non riesce a sterminare gli insetti poiché è un agente antibatterico, ma, se unito alle alte temperatura di una lavatrice, agisce come sterilizzante dopo che la cimice è stata uccisa dal calore.

2) Usa il freddo

Come già detto, riponi ogni singolo oggetto non lavabile dentro il freezer per almeno 12 ore. In alternativa, se vivi in un luogo freddo e le temperature esterne scendono sotto lo 0, metti tutto fuori dalla tua casa. Le cimici da letto vivono a temperature intorno ai 25°C e a temperature più alte o più basse muoiono. Sotto lo zero e sopra i 50°C non hanno scampo.

3) Usa il sole

La Natura ci mette tutto a disposizione, purtroppo gli uomini avidi cercano di nasconderti questa verità. Il sole è il migliore dei rimedi naturale contro le cimici da letto e da solo basterebbe a ripulire tutta la casa. Se hai la possibilità, prendi tutto ciò che hai nella stanza ed esponilo al sole tutto il giorno. Accertati che ogni singolo oggetto venga irraggiato dal sole per diverse ore. L’effetto combinato del calore e dei raggi ultravioletti stermina qualunque insetto o batterio senza pietà. Questo rimedio oltre che essere totalmente efficace è altrettanto gratuito.

4) Usa il pulitore a vapore saturo secco

Usa un buon pulitore a vapore saturo secco in ogni angolo della stanza. Ogni singolo anfratto deve essere trattato con il getto di vapore senza trascurare i tappeti e i battiscopa. Se non hai ancora questo strumento, te ne consiglio uno di tipo domestico:

5) Terra di Diatomee

La terra di diatomee è un essiccante naturale che agisce sull’esoscheletro della cimice provocandone la disidratazione. Questi insetti hanno un rivestimento ceroso che serve a proteggerlo dalla dispersione dei liquidi interni. Privandolo di questo rivestimento, viene prosciugato rapidamente e muore.

Anche le uova subiscono la stessa sorte e il tutto avviene con prodotti presenti in natura e, quindi, non inquinanti.

6) Acido Borico

Come per la terra di Diatomee, anche l’acido borico ha un effetto disidratante che porta all’essiccazione immediata di Cimici, ninfe e uova. Se non sai come reperirlo, ti aiutiamo noi. Si trova nel comune liquido per lavare le lenti a contatto oppure può essere fatto in casa con 30 grammi di polvere per ogni litro di acqua. Questa soluzione al 3% viene chiamata acqua borica e si può maneggiare con assoluta tranquillità perché è indicata per il trattamento di alcune patologie della pelle.

7) Olio di Neem

L’olio di Neem è un potente insetticida totalmente naturale. Viene ottenuto dalla spremitura a freddo dei semi dell’albero di Neem. Nel Sud-Est dell’Asia questo albero è molto diffuso e l’olio dei suoi semi è usato per numerose applicazioni. In Cina, l’albero è trattato come una farmacia perché il suo olio è anche un potente antibatterico e antiparassitario.

Diluisci 1 litro di olio con un litro di alcool. Puoi spruzzare tale composto in tutta la stanza con un vaporizzatore.

8) Sterilizza il materasso

Alcuni materassi in lattice resistono molto bene alle alte temperature sprigionata da questi pulitori. Se il tuo è tra questi, usa questo rimedio.

Se hai un materasso a molle diventa tutto più difficile. La sterilizzazione con le sostanze che abbiamo elencato garantisce la totale eliminazione delle cimici solo superficialmente. Alcune cimici potrebbero, infatti, annidarsi all’interno del materasso attraverso le fessure.

Se hai la possibilità, porta all’esterno il materasso e lascialo sotto il sole per tutta la giornata.

9) Compra fodere per materasso anti cimice

Non è necessario buttare il materasso che sospetti contenga cimici da letto, dato che esistono speciali fodere che bloccano qualunque organismo, acari compresi, e che ti garantiscono la massima igiene.

10) Ripeti il trattamento

Nei giorni successivi, non abbassare la guardia, lascia la stanza più sgombera possibile da oggetti perché potrebbe essere necessario un secondo trattamento.

Clicca per votare l'articolo
[Totale: 1 Media: 5]