Prevenire le cimici da letto

rimedi contro le cimici da letto
Fonte: Vasil

Se hai il terrore di essere punto da questi fastidiosi insetti durante un viaggio o vuoi evitare di farle entrare in casa, questa guida per prevenire le cimici da letto può esserti molto utile. Ormai è noto che molte camere d’albergo sono un allevamento di numerosi batteri e parassiti ed è veramente difficile prevenire le cimici da letto. Anche nelle strutture ricettive a 5 stelle può capitare che il livello di pulizia non sia ottimale o che l’ospite precedente abbia lasciato qualche “souvenir”.

In passato, i viaggi di lavoro o di piacere erano alla portata di pochi facoltosi che potevano permettersi lunghi periodi di vacanza e costosi mezzi di trasporto. Oggi, invece, i viaggi di lavoro e di piacere sono appannaggio di tutti e causano una massiccia mobilità di uomini, animali e merci. Questa nuova moda ha incentivato la diffusione di specie di parassiti e batteri che inizialmente erano relegate solo in alcune zone del mondo, rendendo difficile prevenire le cimici da letto.

Oltre agli alberghi, ogni luogo può essere un focolaio di infestazione: i sedili dei cinema, degli autobus e dei treni, possono essere pieni di questi fastidiosi insetti. Anche luoghi frequentati da molte persone possono essere infestati da cimici dei letti e altri parassiti.

Il primo modo per prevenire le cimici da letto è capire quali sono i luoghi in cui si annidano ed evitare di portarle con te in casa.

Cimici da letto: quali sono le cause?

Le modalità di ingresso nella nostra casa sono molteplici. Spesso è la non conoscenza delle loro abitudini a farci commettere dei clamorosi errori facendole entrare in casa direttamente dalla porta di ingresso.

Può capitare di affrontare un viaggio e di pernottare in una camera d’albergo o viaggiare in un treno, accogliendo tra i nostri vestiti delle uova o delle cimici dei letti. Anche lasciare la valigia in una camera infestata può essere un errore. Le cimici si introducono ovunque seguendo un percorso olfattivo, la scia di anidride carbonica è la pista preferita verso l’agognato pasto di sangue.

I bagagli e i vestiti portano, tra le fibre, una traccia di te e questo basta a farle annidare dentro le tue valigie o nel cappotto. Se ne staranno quiete durante tutto il tuo viaggio, per sferrare il loro attacco durante la quiete delle ore notturne.

Altro modo per entrare nelle nostre case è la migrazione. Nonostante le loro dimensioni, le cimici dei letti riescono a fare delle lunghe migrazioni da un appartamento ad un altro in cerca di altro sangue e altre vittime. Spesso accade quando il tuo vicino, con una grave infestazione di cimici dei letti, ha deciso incautamente di usare dei repellenti invece degli insetticidi.

Prevenire le cimici da letto

Alcuni comportamenti possono aiutarti a prevenire le cimici da letto e impedire che possano entrare nella tua camera da letto. Ecco una lista di semplici accorgimenti che ti permetteranno di blindare la tua casa da qualunque tentativo di queste cimici da letto di entrare nel tuo ambiente e infestarlo.

Il mantra “prevenire è meglio che curare” vale anche per le questi insetti. Infatti, prevenire le cimici da letto è sempre meglio che smontare una camera da letto alla ricerca di questi minuscoli ematofagi infestanti. Ecco le regole da seguire per non evitare le cimici dei letti in ogni occasione.

Prevenire le cimici da letto in albergo

  1. Non aprire la valigia e riporla sotto il letto.
  2. Ispeziona il materasso e la struttura del letto alla ricerca di cimici, uova, esuvie e ammassi fecali.
  3. Controlla ogni mobile e ogni cassetto, specialmente sul retro .
  4. Prima di partire, mescola un cucchiaio di olio di Neem , un cucchiaino di sapone di Marsiglia e un litro di acqua. Usa un vaporizzatore da giardino per spruzzarlo dentro le valigie. Fai asciugare bene e poi riempi il bagaglio. L’uso del sapone server a rende solubile l’olio di Neem.
  5. Prima di partire, mescola un cucchiaio di acido borico  acido borico con 1 litro di acqua. Spruzza il composto dentro le valigie e fai asciugare. L’acido borico diluito al 3% diventa la famosa “acqua borica” che è un potente disseccante per cimici da letto. Se vuoi maggiori informazioni sugli insetticidi, ti invitiamo a consultare la nostra guida.
  6. Al tuo ritorno, apri la valigia in balcone o su un tavolo chiaro (per distinguere meglio le cimici). Lava tutto i vestiti in lavatrice ad almeno 55° con il Napisan 
  7. Anche i vestiti che indossi devono essere lavati o lasciati al sole tutto il giorno.
  8. Tornando dal viaggio, puoi ripetere il trattamento con olio di Neem e acqua borica sul bagaglio.

Prevenire le cimici da letto in casa

  1. Lavare spesso la biancheria da letto in lavatrice a 60° con l’aggiunta di Napisan . Non dimenticare di lavare spesso il copri-materasso.
  2. Spruzzare l’acqua borica su ogni parte del letto e attorno.
  3. Tratta con acqua borica anche i mobili e i cassetti, specialmente dentro e sul retro.
  4. Ispeziona ogni parte della camera alla ricerca di tracce della presenza di cimici da letto. In basso, nell’articolo, ti mostreremo cosa cercare (uova, esuvie e ammassi fecali).
  5. Controlla se sulle lenzuola ci sono macchie di sangue.
  6. Ispeziona le punture sul corpo, potrebbero non essere semplici morsi di zanzara.
  7. Se sospetti che il tuo vicino abbia un’infestazione di cimici dei letti in corso, crea una barriera con l'olio di Neem puro  o la polvere di Neem   attorno a porte e finestre. Se vuoi sprizzare l’olio, ricorda che devi diluirlo con dell’alcool o del profumo, dato che è insolubile in acqua. Sia l’olio che la polvere non si dissolvono e rimarranno a protezione della tua casa fino al lavaggio. 

Le cimici non vivono nei capelli

Se qualcuno ti ha detto che le cimici dei letti le trovi nei capelli, ti ha mentito. Anche se esistono delle leggende metropolitane che narrano di cimici che volano o che si trasmettono attraverso i capelli, non è affatto così.

A differenza di altri insetti, anche volanti, le cimici dei letti hanno un comportamento molto prevedibile ed è abbastanza semplice trovarle. La loro dimensione è davvero minuscola ma, come abbiamo visto, lasciano dietro di sé una tale quantità di tracce che non è difficile risalire al loro nascondiglio.

Cimici da letto: chi pungono?

Le cimici da letto non si pongono alcun problema di igiene o ceto sociale. In questo sono molto democratiche perché pungono chiunque gli capiti loro a tiro.

In passato, durante le guerre, le infestazioni di cimici, pulci, pidocchi e zecche erano segno di degrado e povertà. In quegli anni anche un pezzo di sapone o un materasso muovo potevano mettere in ginocchio il bilancio familiare. L’unico rimedio era di stendere il bucato al sole o rasare totalmente i capelli.

Oggi, paradossalmente rischiano maggiormente le famiglie più agiate: quelle che viaggiano per il mondo e che si possono permettere i riscaldamenti e i climatizzatori tutto l’anno.

La temperatura costante tutto l’anno, senza escursioni termiche di rilievo, ha permesso alle cimici da letto di vivere e riprodursi con maggiore velocità, anche la maturazione avviene più rapidamente. Invece, in condizioni climatiche non favorevoli, una colonia di cimici da letto o morirebbe o si riprodurrebbe molto lentamente.

La presenza di punture sul proprio corpo può essere un sintomo della presenza delle cimici dei letti nella nostra casa. Capita di svegliarsi con un forte prurito e scoprire di avere dei puntini rossi nel corpo e non capire da dove provengano.

La presenza di pomfi pruriginosi non è una prova della loro presenza, ma possiamo considerarla un buon indizio. Infatti, gli stessi sintomi li abbiamo in presenza di zanzare, pidocchi del corpo e altri parassiti.

Ti consigliamo di fare esaminare queste punture da un dermatologo che sarà in grado di riconoscere queste piccole lesioni cutanee e fornirti le cure necessarie per una rapida guarigione.

Le punture non sono gli unici indizi, esistono anche delle tracce più indicative della presenza delle cimici dei letti, le macchie di sangue sul corpo e sulle lenzuola.

Le macchie di sangue

Queste macchie non sono lasciate dalle zanzare, poiché questi insetti sono molto scaltri e veloci e difficilmente si faranno catturare o schiacciare tra il tuo corpo e le lenzuola.

Il rinvenimento di macchie di sangue è un evento molto spesso riconducibile a insetti striscianti e goffi, il cui addome esplode a causa di una leggera pressione.

Le cimici dei letti sono lente e hanno la tendenza a ingurgitare una quantità tale di sangue da fare raddoppiare il loro volume in pochi minuti. Questa ingordigia le porta, però, ad essere estremamente vulnerabili se durante la notte avete l’abitudine di muovervi.

Il sintomo della loro presenza è proprio la macchia di sangue sulle lenzuola. Esaminando bene queste macchie, troverai probabilmente anche il loro corpicino spalmato. Questa è una buona occasione per capire se quelle punture che hai sul corpo derivano dalle cimici dei letti o da altre cause.

Cimici da letto: come riconoscerle?

Se pensi di ospitare delle cimici da letto nella tua casa, non devi perdere tempo e assicurarti di trovarle e capire quali sono i luoghi in cui si annidano solitamente.

La parte del tuo corpo che è stata punta ti aiuta a individuare la provenienza delle cimici dei letti e il loro possibile nascondiglio. Se hai dei morsi localizzati ai piedi, controlla subito la pediera del letto alla ricerca di ulteriori indizi.

Le infestazioni sono sempre molto localizzate, quando cominciano, per poi diventare incontrollabili se non intervieni in tempo. Bloccare un’infestazione ai suoi esordi ti dà il vantaggio di trovare le cimici dei letti concentrate in un solo punto, a formare una colonia.

Controlla il materasso molto attentamente, quello è il luogo preferito dalle cimici dei letti. Il loro secondo nome, infatti, è anche cimice dei materassi, perché usano le sue pieghe e le sue cuciture per nascondersi. Spesso usano anche i fori di aerazione nei materassi a molle per trovare un facile rifugio.

prevenire le cimici da letto
Fonte: NY State IPM Program at Cornell University

La verifica del materasso deve essere accuratissima perché ogni traccia è importante per capire se c’è un’infestazione da cimici dei letti in corso. Come puoi notare dalla foto, quello che devi individuare sono: le esuvie, le uova e gli escrementi.

Le esuvie

Durante la fase dello sviluppo, le neanidi di cimice dei letti attraversano varie trasformazioni che le conducono alla maturazione completa e, quindi, all’accoppiamento.

Durante questi stadi, abbandonano i loro esoscheletri ormai stretti, chiamati esuvie, per crearne di nuovi più capienti.

esuvie di cimici da letto
Fonte: Louis-Marie Poissant

Le esuvie non sono molto semplici da trovare e, sia per il loro colore trasparente, sia per le dimensioni ridotte, spesso passano inosservate. Dopo poco tempo, le esuvie delle cimici dei letti, si riducono in qualcosa che è indistinguibile dalla polvere e spariscono.

Fortunatamente, non sono l’unico indizio che puoi trovare: le uova e gli ammassi fecali sono altri segnali della loro presenza.

Le uova

La presenza di uova fa intendere che la presenza delle cimici dei letti non è poi cosi recente. Hai sottovalutato i sintomi, dando tempo a questi insetti di accoppiarsi e riprodursi.

Per fortuna, questo non è un problema, perché i rimedi di eliminazione saranno efficaci anche con le uova.

uova cimici da letto
Uova di cimice dei letti

Come vedi dalla foto, le tracce di uova sono molto evidenti anche se la loro dimensione è davvero minuscola. Hanno la parvenza di un chicco di riso bianco e la lunghezza di circa 1 mm, ma si trovano ammassate e mescolate agli escrementi e alle esuvie.

Gli ammassi fecali

Queste sono le tracce più evidenti che possono manifestare la presenza di cimici dei letti nella tua stanza. Ti basterà sollevare il lenzuolo o il materasso per notare delle macchioline scure distribuite in piccoli cumuli, queste sono le macchie fecali.

Puoi trovare delle tracce di escrementi anche sul tuo corpo e sul lenzuolo, perché le cimici dei letti li espellono durante e dopo il pasto per far spazio al sangue succhiato. Il loro addome subisce un rigonfiamento enorme e ogni spazio dentro l’esoscheletro è importante per portare nel nido il bottino migliore. La scorta di sangue è talmente ricca da spingere gli escrementi fuori dal corpo durante il pasto.

prevenire le cimici da letto
Fonte: Hadifn

Ritrovare degli escrementi di cimici dei letti sul proprio corpo è abbastanza normale anche se gli ammassi fecali sono molto più cospicui nella tana.

Disinfestazione delle cimici da letto

Se stai leggendo questo capitolo vuol dire che non hai potuto prevenire le cimici da letto. Non ti resta che seguire la procedura di disinfestazione per eliminare le cimici da letto in maniera definitiva.

Potrai procedere alla soppressione delle cimici dei letti con le migliori tecniche e rimedi. Evita gli errori che commettono solitamente alcuni sprovveduti che pensano di averle eliminate, ma si trovano ben presto a essere nuovamente visitati.

La ricerca delle cimici da letto

L’operazione di ricerca sarà veloce se saprai dove cercarle e con un po’ di cautela eviterai di disperderle e metterle in fuga. Armati prima del migliore insetticida per cimici dei letti che trovi in commercio e parti alla ricerca di questi parassiti, ma se non vuoi usare gli insetticidi, puoi sempre ricorrere ai rimedi naturali per sterminarle.

Ricorda di procedere per anelli concentrici, dal punto in cui dormi verso le pareti della camera. La probabilità di trovarle diminuisce mano a mano che ti allontani dal centro di maggiore infestazione.

  • Solleva il copri-materasso ed esamina attentamente ogni angolo e trama dei tessuti.
  • Controlla i piedi della rete, specialmente se è di legno, e i punti di giunzione delle varie parti.
  • Verifica le doghe del letto in ogni loro punto.
  • Testiere e pediere dei letti sono zone ideali dove nascondersi, specialmente nei punti di giunzione dei vari elementi che compongono il letto.
  • Esamina i comodini e i loro cassetti in ogni loro punto, anche all’interno.
  • Sposta la tua attenzione alle cornici dei quadri, ai battiscopa, alle prese elettriche, alle lampade. Tutti gli oggetti andranno esaminati, quelli che non puoi ispezionare all’interno (sveglie, suppellettili, ecc.) andranno trattate per uccidere le cimici dei letti che si sono nascoste al loro interno.
  • Dovrai, infine, svuotare gli armadi e i loro cassetti alla ricerca di esuvie e ammassi fecali.

Probabilmente, la tua ispezione non sarà lunga, perché troverai la colonia di cimici da letto rapidamente e non sarà necessario mettere a soqquadro la stanza, ma devi essere pronto a tutto.

L’eliminazione delle cimici da letto

La scelta dei migliori insetticidi per cimici dei letti è fondamentale. Alcuni non hanno l’effetto desiderato perché non uccidono contemporaneamente le neanidi, le cimici mature e le uova, ma lasciano in vita alcuni di questi scatenando nuove infestazioni. A causa della resistenza di alcuni specie di cimici dei letti alle piretrine e ai piretroidi, alcuni insetticidi hanno un effetto disastroso. Questi prodotti, fungono da repellenti e mettono in fuga (ma non uccidono!) le cimici disperdendole in ogni angolo della casa. In casi del genere, la disinfestazione diventa un serio problema e dovrai affidarti a degli esperti nel settore.

Inoltre, esistono molti rimedi naturali per eliminare le cimici dei letti che non rendono necessario l’uso di prodotti chimici pericolosi per te, i tuoi cari e l’ambiente. Questi rimedi sono molto efficaci e ti permettono di tornare a dormire sul tuo letto rapidamente.

Infatti, nel caso delle disinfestazioni ad opera di ditte specializzate o quelle con l’uso di potenti insetticidi, ti toccherà abbandonare la stanza fino a quando l’effetto tossico dei prodotti non sarà svanito.

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di condividerlo sui Social.