Prevenire ed eliminare le blatte con metodi naturali

blatte rimedi naturali
Fonte: Neil Turner

Le quattro specie di scarafaggi più diffuse in Italia sono da sempre un problema, per le malattie che trasmettono all’uomo e ai nostri animali domestici e, inoltre, si riproducono con una velocità impressionante. Quando una femmina di blatta entra nella nostra casa, pronta a depositare la sua ooteca piena di nuovi insetti, è difficile accorgersene e in pochi giorni troverai la tua casa infestata.

La migliore delle cure rimane sempre la prevenzione, perché le blatte non si riproducono ovunque, ma preferiscono delle condizioni ideali dove deporre le uova e formare la prima colonia. Prevenire le blatte significa rispettare alcune elementari norme di igiene e ispezionare i locali con una cadenza periodica che non deve superare i 30 giorni. Inoltre, non devi consentirgli di trovare un luogo dove nascondersi e farle sentire protette. Uno scarafaggio non lascerà mai le sue ooteche, e quindi la sua prole, in un luogo ostile e privo di cibo.

In questa guida ti spiegheremo come eliminare le blatte con rimedi naturali e usare le migliori pratiche per prevenire una nuova colonia di questi pericolosi insetti. Questi rimedi hanno l’indubbio vantaggio di non inquinare e, allo stesso tempo, non essere pericolosi per l’uomo e per i nostri amici a 4 zampe. Non è raro che le esche o i veleni vengano toccati o ingeriti accidentalmente dai bambini, e questo è un rischio che non possiamo correre. In altri casi, invece, dobbiamo rispettare la normativa HACCP per la nostra attività e l’uso di sostanze tossiche è consentito solo a ditte specializzate.

Disinfestazione delle blatte in casa

Come abbiamo già ampiamente trattato, l’eliminazione delle blatte in casa è un’operazione abbastanza semplice, ma solo se segui il procedimento corretto. Solitamente, ci si arma di insetticida per uccidere gli esemplari che camminano per casa, senza considerare che una blatta in giro potrebbe essere solo la punta dell’iceberg e che l’infestazione in corso è molto grave.

La blatta solitaria in giro per casa è il segnale che ha gradito il nostro habitat e, quindi, non abbiamo fatto una corretta prevenzione, ma potrebbe anche essere il segnale di una vasta colonizzazione ormai fuori controllo. Le blatte che cercano del cibo anche di giorno sono anche la prova che la colonia è talmente grande da non trovare più sostentamento attorno alla tana.

A questo punto, la prima cosa da fare è di non perdere il controllo e seguire la blatta verso la tana, se ti condurrà verso la colonia sarai molto fortunato e risolverai il problema in poco tempo. In caso contrario, dovrai cercare il loro nido e potrebbero volerci ore o giorni per fare un disinfestazione radicale di tutta la casa.

Dove si nascondono le blatte

Le blatte si nascondono in luoghi diversi e questo dipende dalla specie che hai di fronte. Se hai avuto la fortuna di vederne una sarà più facile capire dove troverai le altre.

Le quattro specie presenti nel nostro paese sono: la Blatta orientalis, la Periplaneta americana, la Blattella germanica e la Supella longipalpa. Ognuna di loro preferisce una parte della casa diversa e, conoscendo le loro abitudini, andrai direttamente a scovarle dove si annidano.

tipi di blatte e ooteche

  • La blattella germanica frequenta i luoghi caldi e umidi e potrai trovarla dietro gli elettrodomestici della cucina e della lavanderia.
  • La blatta rossa, o americana, ama vivere nel nostro bagno e si annida dietro i sanitari. Spesso non vive in casa nostra, ma sbuca dalle condutture fognarie, per nutrirsi o sfuggire alle deblattizzazioni comunali.
  • La blatta nera, o orientale, ama sia il bagno che la cucina ed è alla continua ricerca di acqua e calore.
  • La Supella longipalpa, o blatta dei mobili, ama nascondersi nei mobili e nei cassetti e raramente la troverai in altri ambienti.

Come prevenire le blatte con rimedi naturali

Le blatte vanno alla ricerca di locali adatti alla loro sopravvivenza e riproduzione, e quello che non deve mai mancare è l’acqua. Anche in assenza prolungata di cibo, potrebbero vivere per settimane con la solo presenza di liquidi. Questa è la prima tra le esigenze vitali, a cui si aggiungono: il cibo, il calore e l’oscurità. Quando tutti questi elementi si trovano contemporaneamente in una casa, la bomba biologica può esplodere da un momento all’altro.

In cucina, lasciare dei piatti sporchi sul lavello o delle briciole abbandonate sotto gli elettrodomestici, è un errore che non devi commettere. Questo, insieme al calore, all’acqua e al buio che trovano dietro un frigorifero, attrae gli scarafaggi.

Purtroppo, non è facile eliminare le cause. Il cibo, il calore e l’acqua non possono mai mancare, anche per la nostra sopravvivenza e, quindi, devi agire d’astuzia. Metti in pratica questi semplici rimedi per prevenire le blatte in casa e non avrai mai bisogno di lunghe e costose disinfestazioni.

1) Zanzariere nelle finestre

Zanzariera contro le blatte

Monta delle buone zanzariere alle finestre e accertati che ogni spiraglio sia sigillato. Oltre che proteggerti dagli scarafaggi, creerai una barriera contro topi e altri insetti. La zanzariera ha anche la funzione di filtrare l’aria che entra in casa, attraendo la polvere. Grazie a questo espediente avrai la casa più pulita.

2) Guarnizioni sotto le porte

Sottoporta per blatte e scarafaggi

Le blatte riescono a passare agevolmente sotto le porte, bastano pochi millimetri tra il pavimento e la porta per entrare nella tua casa. Statisticamente, proprio la porta di casa rappresenta il migliore ingresso, specialmente quando migrano da un’abitazione all’altra a caccia di cibo e nuovi luoghi da infestare.

3) Griglie nelle prese d’aria

Griglie anti blatta

Sono le aperture che quasi tutti ignorano, ma rappresentano un facile ingresso alla tua casa. In cucina, il tubo della cappa attrae cimici asiatiche e blatte a causa dell’odore e del calore che emette. Una blatta che risale una parete di un edificio, in cerca di luoghi da colonizzare, vedrà questo buco e accederà direttamente in cucina.

Queste griglie sono diverse da quelle che solitamente si installano per i volatili, dato che possiedono anche una zanzariera incorporata.

4) Filtri nei lavabo

Filtro per lavello e lavabo

Su molti modelli di lavabo sono già presenti delle griglie protettive che servono a non fare risalire questi insetti. Se il tuo lavello ne è sprovvisto, puoi usare dei filtri rimovibili in acciaio. Usa un materiale pesante, quelli troppo leggeri potrebbero essere spostati agevolmente dagli scarafaggi.

5) Trappole adesive sotto i mobili

Trappole adesive per blatte

Questo rimedio non deve mai mancare ed è valido sia come prevenzione che come mezzo di disinfestazione. Le trappole adesive rappresentano l’ultima ed invalicabile linea difensiva. Quando qualcosa è andata storta e le blatte sono riuscite ad entrare, queste trappole eviteranno che l’esemplare possa deporre le uova dentro casa.

come eliminare le blatte con rimedi naturali

Le trappole sono costruite con materiali biologici e non tossici. Non usano veleno, ma della semplice colla che intrappola la blatta mentre cerca di arrivare all’esca.

Il grande vantaggio è la loro invisibilità. Le puoi nascondere per anni dietro gli elettrodomestici e sotto i mobili della cucina, resteranno di presidio a qualsiasi tentativo di infestazione.

Come eliminare le blatte con rimedi naturali

Se non hai fatto alcuna prevenzione e le blatte hanno ormai invaso la tua casa, non ti rimane altro che correre ai ripari e usare ogni arma disponibile per eliminarle. Abbiamo già elencato i vari rimedi per eliminare gli scarafaggi, ma questi erano a base di insetticidi e sostanza tossiche.

L’obiettivo di questo articolo è, invece, quello di eliminare le blatte con rimedi naturali e con sostanze non inquinanti. La scelta di usare dei prodotti ecologici per debellare questi insetti non deriva solo dalla consapevolezza del danno ambientale procurato dagli insetticidi, ma perché la prima a essere tutelata è proprio la salute nostra e dei nostri animali domestici.

Inoltre, questi rimedi naturali sono anche più economici se non gratuiti. Ovviamente, non parliamo di palliativi, ma di soluzioni contro le blatte molto efficaci e rapide che, in più, non hanno controindicazioni.

Su Internet si trovano molti rimedi naturali contro gli scarafaggi, che abbiamo testato e che si sono rivelati assolutamente inefficaci e, pertanto, sono stati esclusi dalla nostra lista. La trappola di vaselina e la trappola d’acqua sono delle soluzioni fantasiose ma non risolvono il problema. Pensare di intrappolare una blatta dentro un contenitore cosparso di vaselina è davvero singolare, perché quasi tutte le blatte sono capaci di compiere brevi voli per sfuggire a situazioni di pericolo.

Non usare i repellenti per le blatte

Esistono molti repellenti naturali, anche molto validi, che puoi usare contro le blatte:

  • Soluzione di pepe, aglio e cipolla
  • Acqua e sapone da spruzzare sulle colonie
  • Le bucce fermentare di cetriolo
  • L’erba gatta

Si tratta di rimedi blandi contro le blatte perché agiscono solo come repellenti localizzati. Se vengono posizionati dietro gli elettrodomestici e i mobili della cucina possono evitare che si creino delle colonie in quei luoghi, ma in presenza di colonie esistenti potrebbero creare ulteriori danni.

I repellenti vanno usati per evitare l’ingresso degli scarafaggi nella tua abitazione, ma una volta dentro non possono essere più d’aiuto. Disperdere una colonia di blatte è molto rischioso perché decine di blatte andranno in giro per tutta la casa alla ricerca di un nuovo nascondiglio e a creare una nuova colonia.

Eliminare le blatte con esche naturali

Quando vi vuole fare un buon lavoro con le blatte ed essere totalmente certi che la colonia verrà sterminata, dobbiamo necessariamente usare le esche. Questo cibo conterrà un ingrediente che, se ingurgitato, ucciderà la blatta dopo che avrà raggiunto la sua tana.

Le blatte sono degli insetti saprofagi e coprofagi, mangiano i cadaveri dei loro compagni e gli escrementi. Su questa caratteristica si basa la tecnica dell’esca avvelenata e, quando una sola blatta avrà mangiato il veleno e lo avrà condotto nella tana, tutti gli altri membri  della comunità faranno la stessa fine.

1) Bicarbonato di sodio
Bicarbonato di sodio

Questo rimedio naturale contro le blatte consiste nel creare un boccone di bicarbonato e burro di arachidi. Unendo questi 2 elementi si costringe la blatta ad ingurgitare anche il bicarbonato. Sfortunatamente per lo scarafaggio, questa sostanza è letale per il suo apparato digestivo.

2) Tetraborato di sodio
Tetraborato di sodio

Il Borace (tetraborato di sodio) è una prodotto che si trova in natura sotto forma di grossi cristalli bianchi. Viene venduto in polvere per sbiancare i tessuti. Come per il bicarbonato, anche il borace può essere mescolato al burro di arachidi. Puoi anche mescolarlo con del lievito di birra o del burro animale per creare delle palline morbide assolutamente innocue per gli animali domestici e altrettanto letali per le blatte.

3) Acido borico
Acido Borico

L’acido borico in polvere è un’altra sostanza molto letale per questi insetti. Come le precedenti polveri, anche l’acido borico funziona come essiccante e disidratante: agisce sulla sostanza cerosa di cui sono composte le blatte, eliminandola.

Il ventre delle blatta perderà la sua consistenza rigida e si sbriciolerà rapidamente, uccidendo la bestiola. Il metodo di preparazione è il medesimo per tutte le sostanze, ma l’acido borico potrebbe essere tossico per noi e per i nostri animali domestici e, quindi, consigliamo di usarlo solo in parti della casa non accessibili a nessuno.

Clicca per votare l'articolo
[Totale: 1 Media: 5]