Cosa odiano i topi, 14 rimedi naturali

rimedi contro i topi
Fonte: Sue Cro

Anche se non hai un problema di topi in casa, sarebbe opportuno evitare che qualcuno di questi decida di farti visita. La presenza di un topo, specialmente se femmina, comporterebbe un pericolo enorme per la casa e per la salute di umani e animali domestici. Usare i rimedi naturali contro i topi è di sicuro la soluzione migliore al problema, ma prima dovresti sapere cosa odiano i topi e cosa li attira.

bicarbonato contro i topi
Bicarbonato contro i topi

Ricordiamo che l’uso dell’ammoniaca contro i topi è solo un’alternativa all’urina del gatto. L’odore dell’ammoniaca potrebbe ingannare solo temporaneamente i roditori che dopo poco assedieranno la tua casa, mentre la candeggina contro i topi non funziona perché questa andrebbe usata per la pulizia. Una volta che avrai eliminato i topi, potrai usare la candeggina per eliminare le feci e la pipì dei topi che hai in casa.

Potrebbe interessarti:

Rimedi naturali contro i topi

I repellenti naturali sono sicuramente un ottimo rimedio per la problematica e hanno il vantaggio di non avere controindicazioni perché si trovano spontaneamente attorno a noi. Probabilmente non abbiamo animaletti in casa proprio perché dentro casa nostra o lungo il perimetro dell’edificio vi è la presenza di alcuni di questi repellenti.

I repellenti contro i topi hanno un ruolo importante per tenere lontano i topi ma, se i topi sono in casa, richiederebbero del tempo per avere effetto. I topi, nascosti in un’intercapedine o sotto un mucchio di tessuti o cartone, potrebbero resistere anche mesi prima di uscire da casa per cercare del cibo. Nel frattempo troverebbero nutrimento in qualunque cosa intorno, fino ad arrivare a sbranarsi a vicenda. L’uso dei repellenti potrebbe addirittura impedire ai topi la fuoriuscita dal nascondiglio.

Per tale ragione, ti consigliamo di usare i rimedi naturali contro i topi in accoppiata con le trappole, per ripulire in maniera rapida il tuo ambiente.

TRAPPOLE PER TOPI “1” TRAPPOLE PER TOPI “2”

Esistono delle trappole che non uccidono né feriscono queste bestiole e sono totalmente sicure per i bambini e per gli animali domestici.

Abbiamo previsto un intero articolo dedicato alle migliori trappole per topi e ratti che ti aiuterà nella scelta del modello adatto alle tue esigenze.

1) Bicarbonato contro i topi

Il bicarbonato contro i topi è una buona soluzione per allontanare i topi e va usato come disabituante. Spargilo il bicarbonato nelle zone in cui trovi escrementi di topo o dove pensi che si possa annidare per costringerlo a cambiare zona.

Questo rimedio naturale ha un effetto molto circoscritto e ha lo scopo di non permettere al roditore di trovare un buon rifugio scoraggiando la sua colonizzazione.

Il grande vantaggio del bicarbonato di sodio è quello di non essere nocivo per bambini e animali qualora venissero in contatto con questa sostanza. Anche la rimozione del bicarbonato come repellente per i topi è molto semplice, basta una scopa è un aspirapolvere per ripulire tutto. 

Molti usano il bicarbonato anche per aumentare l’igiene delle superfici e dei pavimenti. Anziché aspirarlo dopo aver usato il bicarbonato contro i topi, lavate direttamente il pavimento con la sostanza ancora in giro, risparmierete in detersivi e non inquinerete.

2) Olio essenziale di eucalipto

L’olio essenziale di eucalipto è un ottimo deterrente con un ampio raggio di azione, inoltre il suo odore è fresco e molto gradevole.

Per usarlo conviene riempire dei batuffoli di cotone idrofilo e posizionarli in diversi punti della casa. Privilegia sempre i punti di transito e di ingresso di topi e ratti, ossia gli angoli delle stanze, le porte, le finestre.

Con lo stesso batuffolo o con uno straccio imbevuto di questa essenza strofina tutti i battiscopa della casa. I topi hanno una vista molto ridotta e per orientarsi usano strisciare lungo le pareti della casa e la presenza di odori sgraditi li costringe ad allontanarsi.

L’effetto dell’aroma svanisce in circa 20 giorni e quindi ripetete periodicamente l’operazione.

3) Pianta di menta piperita

La pianta di menta piperita è un altro efficace sistema per tenere lontani questi animaletti, dato che è uno degli odoro che danno fastidio ai topi.

Puoi coltivare questa piantina nei balconi o nei vasi dentro casa avendo il duplice effetto di proteggere l’abitazione e profumarla allo stesso tempo.

Esistono anche degli estratti molto puri che potrai usare allo stesso modo dell’olio essenziale di eucalipto. Anche in questo caso, dovrai ripassare il prodotto ogni 20 giorni.

4) Olio essenziale di alloro

Un altro degli odori che danno fastidio ai topi è la pianta di alloro, che svolge una potente azione repulsiva contro i nostri piccoli nemici.

Purtroppo, essendo un arbusto di notevoli dimensioni, non potrete disporlo in vasi, ma è una buona soluzione in giardino. Dell’alloro potete usare le sue foglie o l’olio essenziale che trovate in erboristeria.

Le foglie possono essere disseminate in tutta la casa, nelle cassettiere, nei mobili e dietro ogni elettrodomestico. Per l’uso dell’essenza valgono le stesse indicazioni degli altri oli.

5) Bulbo del narciso

I topi vengono allontanati dall’odore dei bulbi del narciso che potete acquistare e disseminare in casa. Il loro odore è molto gradevole per l’uomo, mentre i topi lo odiano.

Curiosamente, tutto ciò che per noi ha odore di fresco e pulito viene visto dai topi come putrido e repulsivo. Dopo qualche mese di utilizzo di questi bulbi potrete invasarli per avere le periodiche fioriture e comprarne di nuovi per i roditori limitando così lo spreco.

6) Assenzio Maggiore (Arthemisia absinthium)

I germogli freschi dell’assenzio raccolti durante le fine del periodo estivo offrono un ottimo rimedio naturale contro i topi, ma sono spesso usati anche contro le pulci e le tarme grazie al loro potere insetticida. 

In agricoltura si usa il decotto di assenzio anche per allontanare le lumache dalle piante. Puoi conservare i germogli dentro un fazzoletto di carta che puoi lasciare dentro armadi e cassetti, ti aiuteranno a salvare casa e mobili.

7) Pianta di ruta comune (Ruta graveolens)

Il vantaggio di questa pianta è la sua longevità. La ruta comune è, infatti, una pianta perenne il cui odore è molto gradevole ma capace di allontanare i topi in modo naturale.

Ancora oggi si usa in campagna attorno alle cascine perché crea una forte barriera protettiva. Si consiglia di coltivare questa pianta in balcone o giardino e di tanto in tanto raccogliere i fiorellini in sacchetti di stoffa o carta.

Fare anche un mix di fiori e germogli di tutte le piantine finora elencate è un ottimo repellente naturale per topi.

8) Camomilla

La camomilla, e specialmente il suo fiore, è molto diffusa per altri scopi. Puoi acquistare facilmente questi fiori e disporli in giro per la casa per allontanare i topi.

Se hai in casa anche delle bustine da infuso puoi usarle allo stesso modo oppure preparare un infuso da spruzzare con il comune vaporizzatore per piante in ogni angolo della casa e a ogni ingresso. Oltre a dare un buon profumo terrai lontani questi pericolosi roditori.

9) Canfora

Se vuoi sapere cosa odiano i topi maggiormente, la canfora è tra queste! Esiste in commercio in diverse forme: come olio essenziale, in crema, in compresse e in versione alimentare.

L’aroma della canfora è molto forte e gradevole ma allontana topi e ratti perché è anche un potente repellente naturale. Questi roditori hanno un udito e un olfatto molto sviluppati e quello che per noi è un piacevole odore, per loro è una tortura.

10) Incenso

I bastoncini di incenso sono spesso usati in casa grazie al loro odore e svolgono il duplice effetto di tenere lontani insetti e roditori.

Il loro uso risale alla notte dei tempi e per questo la loro efficacia è comprovata dai fatti. A parte gli usi mistici, l’alloro era ed è ancora usato in oriente per tenere lontani molti animaletti pericolosi. Infatti, Nei monasteri e nei templi buddisti il suo uso principale è quello contro i topi. Con questo incenso bruciato costantemente, i topi vengono allontanati in modo naturale.

Esistono numerose fragranze tra cui: camomilla, menta piperita, ruta, assenzio, narciso, ecc. Quindi se ami aromatizzare la casa usa queste essenze e dormirai tranquillo.

 

cosa odiano i topi
Fonte: notoriousxl

11) Lettiera per gatti usata

Abbiamo già trattato questo argomento anche per l’uso che se ne può fare per eliminare i topi dal garage.

Come anticipato per il caso dell’ammoniaca, questa soluzione è molto valida perché è a costo zero e si posiziona solo vicino agli ingressi di casa (anche all’esterno).

La palla di agglomerato di urina e lettiera è la parte più efficace del composto e potrà essere inserita in vasi o recipienti coperti con del tessuto traspirante per evitare il contatto con i bambini.

12) Ultrasuoni per topi

Questo tipo di rimedio contro i topi merita, a pieno titolo, di essere annoverato tra quelli naturali per una serie di ragioni: non inquina, non è tossico, elimina i topi senza ucciderli, non è pericoloso per bambini e animali.

Abbiamo predisposto un’intera sezione dedicata ai dissuasori ad ultrasuoni per topi e ratti con una serie di test e valutazioni per aiutarti nella scelta.

13) Trappole per topi

Le trappole sono un altro espediente che va annoverato come uno dei rimedi naturali contro i topi.

A nostro parere, rappresentano la soluzione migliore per eliminare i topi e i ratti senza ucciderli.

Molte trappole sono estremamente rispettose e totalmente non inquinanti e andrebbero usate sempre per risolvere le infestazioni. Puoi consultare la guida sulle migliori trappole per topi e ratti.

14) Aceto contro i topi

L’aceto di mele ha una riconosciuta azione repellente contro i topi. L’aceto ha un odore pungente e l’olfatto dei topi è troppo sensibile per resistere a questa sostanza. Se volete tenere qualcosa al sicuro potete spruzzare dell’aceto diluito con acqua tutto intorno ad essa. Si raccomanda l’uso concentrato perché l’effetto repellente va a esaurirsi rapidamente e un prodotto diluito avrebbe un effetto scarso e poco duraturo.

Infine, ricorda sempre che per evitare dei seri problemi di salute dovresti pulire la casa dagli escrementi di topi e ratti. Le feci e le urine di questi roditori rappresentano un rischio sanitario elevatissimo e andrebbero trattati con speciali accorgimenti. Se il topo ha toccato le stoviglie o altri oggetti della casa, i batteri che ha disseminato potrebbero entrare per via orale o attraverso gli occhi nel nostro organismo, provocando delle malattie letali.

Ti è piaciuto questo articolo? Puoi condividerlo con i tuoi amici.

Clicca per votare l'articolo
[Totale: 2 Media: 5]